Salta al contenuto principale

SEPARATORI DI OLI E GRASSI

Separatori di grasso

Il separatore di grassi è utilizzato negli stabilimenti industriali e di ristorazione dai quali i grassi e gli oli di origine vegetale e animale possono essere riversati nell'ambiente. Il loro uso è obbligatorio in grandi cucine, alberghi, ospedali, ristoranti, mense, macelli, impianti di lavorazione della carne, ecc. Il separatore grassire è conforme alla norma SIST EN 1825-1 ed è costituito da due parti, dal sedimentatore di fanghi e dal collettore di grasso. Nel sedimentatore dei fanghi il flusso dell'acqua rallenta e le particelle più pesanti si depositano sul fondo. Nel serbatoio del grasso gli, oli e grassi con una densità inferiore vengono separati dall'acqua e trattenuti sulla superficie. L'acqua purificata finisce nel ginocchio all'uscita, che è immerso sotto il livello del grasso e dell'olio.
Funzionamento

I separatori di grassi sono progettati per l'installazione sotterranea. Le istruzioni per l'interro si trovano sul sito del produttore www.roto.si. In caso di dubbio contattare il produttore. Per dimensioni superiori a NG20 contattare il produttore.

Materiali

I nostri separatori sono realizzati in polietilene ecologico (PE), che è adatto per acque nere ed acque bianche. Si distingue per la lunga durata e il peso ridotto, nonche' per la resistenza terpolare alla maggior parte degli agenti aggressivi usati nelle abitazioni (oli, grassi, detergenti domestici, ...).

I vantaggi

Vengono prodotti nella UE con tecnologie sviluppate in proprio, il separatore per il grasso è conforme alla norma SIST EN 1825-1, è realizzato in polietilene stabile e rigido (LLDPE), ha una lunga durata, è riciclabile al 100%, impermeabile, di rapido e facile assemblaggio (peso ridotto, nessuna necessita' dell'uso di gru per la posa in opera, nessuna necessita' di rivestimenti o opere edili), di facile manutenzione, bassi costi di esercizio e prezzo competitivo.

Determinazione delle dimensioni

Le dimensioni vengono determinate secondo la formula = Qs * fd * ft * fr * fm
dove stanno per:
• quantita' di acque reflue sporche l/s
• fattore di densita' del grasso, se questa e maggiore o minore di 0,94 g/cm3
• fattore temperatura, se maggiore di 50°C aumenta
• fattore detergenti
• fattore di aumento dell'emissione di grassi (macelli, lavorazione).

Separatori di grassi NG2-NG20

Separatori di grassi per uso in impianti industriali ed esercizi di ristorazione

Separatori di oli

I separatori sono contenitori in cui vengono effettuate la separazione dell'acqua, degli oli minerali (in seguito indicati come oli) e dele particelle dure (limo, sabbia, ...). Gli oli minerali comprendono tutti i propellenti, i lubrificanti, gli oli con una densità inferiore a 0,95 g / cm³. I separatori di oli possono essere utilizzati per pulire l'acqua in ambienti chiusi (officine meccaniche, produzione, stazioni di servizio) e spazi aperti (parcheggi, piattaforme di carico, discariche).
Installazione ed uso

I separatori di oli sono concepiti esclusivamente per l'interro. L'interro deve essere eseguito in conformità con le istruzioni del produttore. I separatori di oli non sono adatti per il trattamento di acque reflue industriali (acidi, basi, prodotti chimici aggressivi, ...). i separatori di oli sono calpestabili(fino a 250 kg / m²). Se installiamo una lastra in cemento armato e coperchii in ghisa sono anche carrabili.

Materiali

Il serbatoio, la camera interna, il tubo di ingresso, il tubo di scarico, i rialzi e le coperture sono realizzati in polietilene eco-friendly, che può essere riciclato al 100%. Il polietilene rende possibile anche la tenuta stagna del serbatoio. Il filtro a coalescenza dala struttura a fungo è montato su una parete che separa le camere. Il materiale è resistente agli effetti agressivi dell'ambiente, percio' le variazioni di temperatura, ecc. non pregiuducano le caratteristiche del materiale con il cambio delle stagioni. Ogni separatore di olio è soggetto al controllo interno del materiale dalla produzione fino alla consegna al cliente.

Determinazione delle dimensioni adatte del separatore di oli

Per un'adeguata determinazione delle dimensioni del separatore di oli sono necessari i seguenti dati:
• Posizione dell'interro del separatore di oli
• Superficie dalla quale l'acqua defluisce nel separatore di oli
• Uso delle superfici dalle quali l'acqua defluisce nel separatore di oli
• Tipologia dell'acqua reflua che defluisce nel separatore di oli (acqua piovana, acqua da officine meccaniche…)

Formula per il calcolo

Per la determinazione delle dimensioni viene usata la formula Ns = (Qr+fx*Qs)*fd
• Ns- La dimensione nominale del raccoglitore dell'olio in l / s.
• Qr- Portata massima di acqua piovana dal periodo di ritorno delle precipitazioni per un dato luogo in l / s.
• Qs- Flusso massimo di acque reflue in l / s.
• fx- Il fattore di ritenzione, a seconda della superficie da cui l'acqua fluisce nel separatore dell'olio (tra 0 e 2).
• fd è un fattore di densità che dipende dal tipo di olio minerale (tra 1 e 3)

Il processo di separazione delle acque reflue

  1. L'acqua di scarico fluisce dalla superficie al tubo di ingresso dell'olio del separatore dell'olio.
  2. Il tubo flessibile del condotto di ingresso è progettato per disperdere e rallentare l'acqua.
  3. Nella prima camera si svolge la sedimentazione, le particelle dure si depositano sul fondo della camera.
  4. L'acqua che è ancora mescolata con olio viene fatta passare attraverso un filtro a coalescenza. A causa della struttura del filtro, il flusso dell'acqua rallenta e inizia la separazione dell'acqua e dell'olio. Piccole gocce d'olio iniziano ad aggregarsi in più grandi, il che aumenta ulteriormente il volume della goccia. Poiché la densità dell'olio è inferiore alla densità dell'acqua, a causa del maggiore volume delle gocce di olio, queste iniziano a salire fino alla superficie della seconda camera.
  5. L'acqua purificata defluisce verso l'uscita, che è progettata per contenere l'olio. È anche possibile installare un blocco automatico sulla presa, che impedisce la fuoriuscita in caso di una quantità eccessiva di olio.

Concepito nel rispetto dello Standard

SIST EN 858-1, SIST EN 858-2 e delle Norme sul Decreto sull'emissione di sostanze e calore nello scarico di acque reflue da fonti di inquinamento - Gazzetta Ufficiale RS 47/05. Fondamentalmente, i separatori sono divisi in due classi: classe I con una portata fino a 5 mg / l e classe II. con una portata fino a 100 mg / l. I separatori di classe I hanno un filtro a coalescenza installato e vengono utilizzati laddove le acque meteoriche e di processo vengono immesse nelle acque superficiali o nell'ambiente. I separatori di classe II sono di solito a gravità e vengono utilizzati laddove la le acque meteoriche e di processo defluiscono nella fognatura. La dimensione dei separatori è determinata dal numero nominale di NS, che è uguale alla portata in l / s. Prima di installare il separatore di oli, dobbiamo accertarci che gli effluenti all'ingresso non superino i 35 ° C.

Separatori di oli I.Classe NS – NG20

Grazie al filtro a coalescenza, le goccioline di olio vengono portate in superficie in maniera piu' efficace.